Condensatori evaporativi: cosa sono

Il condensatore evaporativo è essenzialmente la combinazione di un condensatore raffreddato ad acqua e un condensatore raffreddato ad aria, che utilizza il principio di dissipazione del calore attraverso l’evaporazione dell’acqua in un flusso d’aria che viaggia attraverso la batteria di condensazione. Mentre I condensatori raffreddati ad acqua richiedono molta portata d’acqua, quelli evaporativi usano una piccola porzione di perdita di acqua di raffreddamento per unità di capacità di raffreddamento. Il design compatto richiede inoltre meno spazio e offre una maggiore capacità di raffreddamento.

Il sistema del condensatore evaporativo consiste tipicamente in una serie di tubi che fanno passare il gas refrigerante caldo. Questi tubi sono esposti simultaneamente a uno spruzzo d’acqua e a un flusso d’aria, contrario al flusso d’acqua, facilitato da un ventilatore. Una parte dell’acqua che scorre sui tubi pieni di gas evapora a causa di una combinazione di riscaldamento dei tubi e del flusso d’aria. Questa evaporazione è il meccanismo che permette il rapido raffreddamento del gas refrigerante che viene poi pompato indietro, mentre l’acqua rimanente viene raccolta e rimessa in circolo sulla batteria del condensatore.

Il processo di condensazione

Il vapore del refrigerante (aria, acqua o altri fluidi) surriscaldato entra nel condensatore, dove perde calore passando all’interno dei tubi della batteria. Il vapore del refrigerante viene prima raffreddato alla sua temperatura di saturazione (dipendente dalla pressione del vapore), a questo punto inizia la condensazione. Mentre si condensa in un liquido a temperatura costante(mentre inizialmente era a stato gassoso), il calore latente viene rilasciato. Solo quando il processo di condensazione è finito, la temperatura del refrigerante comincia a scendere ancora una volta.

Nei condensatori evaporativi il fluido di processo (gas frigorigeno)(3,4) viene fatto circolare nella batteria di scambio termico del sistema a circuito chiuso. L’acqua di ricircolo (1) spruzzata dagli ugelli (5) soprastanti alla batteria di scambio termico e l’aria in controcorrente (2) aspirata dal ventilatore contribuiscono sinergicamente a dissipare il calore del fluido di processo attraverso i tubi della batteria di scambio termico. Una parte dell’acqua evapora sottraendo calore al fluido di processo, venendo immessa in atmosfera col flusso di aria in uscita dalla parte alta del condensatore (6). L’acqua che non evapora ricade nel bacino e viene rimessa in circolo dalla pompa del condensatore.

 

 

Vantaggi evaporativo

  • L’applicazione di condensatori evaporativi nei sistemi di refrigerazione offre risparmi energetici rispetto alla condensazione ad aria o alle torri di raffreddamento o ad acqua mediante condensatori a fascio tubiero.
  • È possibile ottenere fino al 50% di risparmio energetico rispetto all’utilizzo dei ventilatori centrifughi.
  • Risparmio iniziale sui costi: torre di raffreddamento, condensatore, pompa dell’acqua e tubazioni in un’unica apparecchiatura
  • Costi di esercizio modesti: le basse temperature di condensazione permettono l’installazione di un gruppo di raffreddamento più compatto, che richiede meno energia
  • Carica di refrigerante modesta, costi e impatto ambientale ridotti al minimo
  • Risparmio di spazio: risparmio sulla superficie in pianta fino al 50%, rispetto a installazioni paragonabili, con raffreddamento d’aria: i condensatori evaporativi riducono i requisiti di pompaggio dell’acqua e di trattamento chimico.
  • Potenza della ventola sostanzialmente inferiore rispetto al condensatore raffreddato ad aria di capacità comparabile.
  • Può funzionare a una temperatura di condensazione inferiore rispetto al condensatore raffreddato ad aria.
  • Non sono previsti tempi morti per la pulizia annuale.

 

I condensatori W-Tech

I condensatori W-tech sono tutti costruiti e assemblati in accordo al nostro sistema di qualità certificato ISO 9001. L’unità standard è costruita con pannelli in lamiera tipo Magnelis® ZM310 per garantire la massima protezione superficiale paragonabile empiricamente ad una lamiera zincata con oltre 1000 g/m2 di zinco.

1 La versione assiale aspirante  utilizza i ventilatori sulla sommità della macchina, si caratterizza per il basso assorbimento elettrico e lo spazio d’installazione ridotto.

2 I condensatori evaporativi a ventilatori prementi hanno un rendimento maggiore e una manutenzione semplificata grazie al posizionamento del motore e della ventola.

3condensatori evaporativi a ventilatori centrifughi sono una classica soluzione per impianti posizionati in zone e aree dove bisogna rispettare una rumorosità definita e che utilizzano fluidi frigoriferi come ammoniaca e gas freon. Possono essere montati silenziatori in ingresso e in uscita, abbattendo ulteriormente l’emissione sonora dell’unità.

4 I condensatori evaporativi ad altezza ridotta con ventilatori centrifughi sono la migliore soluzione in casi di spazi limitati, soprattutto in altezza. È frequente la loro realizzazione con presa d’aria verticale quando l’installazione è a pozzo.

 

CAPX

Il nostro innovativo condensatore evaporativo che garantisce migliori prestazioni e una minima manutenzione. I costi complessivi di gestione sono molto più bassi, così come le spese di installazione e di esercizio rispetto ai condensatori di vecchia generazione. Il CAPX permette anche tempi di attività più lunghi. Ha un accesso di dimensioni più ampie per manutenzione e riparazioni più facili e sicure. Questo condensatore rappresenta una soluzione sostenibile per la refrigerazione industriale e le altre applicazioni di processo industriale. Ecco il link per scaricare la brochure.

Per maggiori informazioni contattaci o scarica la nostra brochure.

Leave a Reply